Valhalla I am Coming

Civetta sul Comò. Io e la mia ragazza, pieni di kebab fino a scoppiare, ci approntiamo a giocare a Dungeon World per portare avanti le avventure di Lanethe, ranger solitaria, accompagnata da Raaka, il suo fedele lupo bianco di quattro metri.

Nerd Couple

Mi hanno consigliato di spezzare il testo con delle immagini. Ecco quindi una foto di me e la mia ragazza.

Cominciamo tirando le somme: il personaggio viene dalla campagna “vai e vieni” descritta nel post precedente. Ha vissuto varie avventure, sia da sola che in compagnia. Dato che la campagna, strutturata così come lo è stato fino ad ora, è terminata (ma questa è un’altra storia), ci prefiggiamo di venire al dunque e cominciare ad affrontare i suoi eterni avversari: i necromanti, e gli elfi che ne hanno rubato la magia nera deturpando il suo regno. Io faccio mente locale e tanto per chiudere i filoni aperti, le dico che due personaggi (che non si sono mai incontrati tra loro, ma che hanno combattuto e studiato le stesse minacce sia con lei sia da soli) le hanno inviato ciascuno un’informazione fondamentale su come liberare la foresta nera dal male che vi ha messo radici. Ovviamente, sta alla giocatrice l’ideare di quali due informazioni avesse effettivamente bisogno per raggiungere il suo scopo. Lei ci pensa su e dice “beh, una è sicuramente la locazione di colui che sta usando la magia nera sugli animali mutandoli e sparpagliandoli per la MIA foresta (e questo è stato Sir Cassis il paladino a fornirlo, avendo nel tempo libero pistato qualche necromante fino ad ottenere una confessione volontaria). L’altra, diciamo quale incantesimo nel dettaglio hanno utilizzato così che si possa effettuare un controincantesimo (e questo viene da Hawl lo sciamano, che ha passato parecchio tempo in-game a studiare il De Maleficarum, la raccolta di tutto il potere necromantico).”

Sciamano

Qui l’Ashamano alle prese col De Maleficarum.

Reincorporo a bestia e partiamo dal cuore della foresta, dove il vecchio eremita (così vecchio che si è dimenticato il suo nome ed a quale razza appartenga), che alla prima sessione aveva salvato l’hireling di lei, Alister, figlio del crudele Lord Piotr di Tanner’s Ford, si è preso cura di lui e l’ha illuminato donandogli la saggezza. L’eremita le dice che sicuramente può preparare un controincantesimo, ma che sta a lei decidere: recuperare gli animali o andare alla fonte e prevenirne la creazione di altri? Domanda retorica. Ci avventuriamo in una zona coperta di funghi tossici che avevamo già esplorato nella prima sessione e arriviamo ad un luogo speculare alla radura dell’eremita; ma invece di avere una quercia enorme e rigogliosa, popolata da centinaia di creature pacifiche, che si erge nel mezzo di una pozza d’acqua ristoratrice, abbiamo un albero incancrenito al centro di un acquitrino popolato da mostri abietti.

Dead Tree

Ed ecco una foto della mia camera.

Segue un combattimento allucinante. 12 warg e 1 ragno gigante, più interventi periferici della strega, in cui Lanethe viene gonfiata di botte. Ma è quando i warg si concentrano su Raaka che la giocatrice si inalbera. Ogni giocatore ha il suo punto sensibile, ciò che lo interessa più d’ogni altra cosa. Per lei è il suo lupo Raaka. La cosa era chiara sin dall’inizio, ma mai come ora era stata stimolata. Pur di salvarlo, rimane avvelenata dal ragno, avvolta dalle ragnatele, ricoperta di fango putrido, sventrata da warg fino a rimanere a 8 punti ferita, e quando la strega signora di questi luoghi dall’alto dell’albero la issa afferrandola per la treccia nera lunga fino ai piedi, lei se la taglia repentina con un coltello dall’adventuring gear pur di correre a salvare il lupo. Il quale, alla fine del combattimento, lasciato per parecchio tempo da solo contro 5 warg, è ormai in fin di vita, gli occhi chiusi, il respiro lento e affannato.

Puppy

Nel prossimo actual play, Killing Puppies For Satan.

Adoro far sparire i cattivi approfittando del mancato dei giocatori se sono ormai stati abbattuti ma hanno i mezzi per una fuga rapida. Quando la strega provoca nuovamente Lanethe, piegata sul suo lupo lanciandogli cura ferite leggere a ripetizione sperando di riportarlo in vita, la ranger le lancia una freccia, manca, e la strega scompare avvolta dai rami dell’albero. Io sento battermi forte il cuore quando le dico “ti trovi da sola insieme a Raaka, ferito ormai al di là delle cure che potresti fornirgli. Cosa fai?” Lei anche si sente evidentemente messa alle strette e decide che, molto semplicemente, si carica il lupo — che ripeto, è lungo 4 metri — e se lo porta di peso fino alla fonte guaritrice dell’eremita. Io la avverto che questo la stremerà; che dovrà passare nella zona coperta di funghi tossici che prima era riuscita ad evitare; lei se ne frega. Defy Danger su forza: tira un 7. La guardo negli occhi pieno d’ansia mentre le pongo una scelta: ce la fai, ma devi esalare il tuo ultimo respiro. Accetta senza pensarci due volte. Tira. 4.

Death Dice

Io le avevo pur detto di cambiare dadi.

E’ stato un momento commovente. Descriviamo insieme lei che viene completamente intossicata dalle esalazioni dei funghi che coprono la zona; vene violacee le ricoprono il corpo, e gli effetti si aggiungono al già mortale veleno del ragno. Arriva sfiancata nel cuore della foresta, dove Alister e l’eremita non fanno in tempo ad avvicinarsi che lei scaglia Raaka nella fonte guaritrice. Mentre il lupo recupera le energie, aprendo gli occhi, lei gli si accascia accanto.

Io: “Raaka si alza a fatica rimanendo al tuo fianco, guaendo e leccandoti.”
Lanethe: “Muoio infine con un sorriso.”

Io sono lettralmente sbottato a piangere, e la incoraggiavo, mentre creava il nuovo personaggio, di andare subito a risuscitarla, ma lei ha voluto distaccarsi un po’ e divertirsi con la barbara. Abbiamo anche chiamato al telefono il paladino del gruppo: lei gli aveva promesso che quando livellando avrebbe preso un drago come compagno, gli avrebbe lasciato in custodia Raaka. Ora avrebbe dovuto prendersene cura prima del dovuto. Ironico come proprio a metà di questa partita lei avesse realizzato che non avrebbe mai avuto il coraggio di lasciare Raaka per un drago, per quanto forte questo potesse essere.

Annunci

1 Commento (+aggiungi il tuo?)

  1. ciriola86
    Nov 14, 2013 @ 15:02:08

    Profonda stima per la scelta di Martina, è un peccato non ci sia stato per partecipare e condividere il momento.
    Fault l’aveva detto che era più utile il lupo che lei, ma il fatto che lei l’abbia preso tanto in parola è commovente… 😛

    A parte le facezie, piccoli grandi passi. Una pietra miliare della nostra serie di giocate.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: